9+1 Strategie per Aumentare gli Acquirenti della Tua Casa

9+1 Strategie per Aumentare gli Acquirenti della Tua Casa

(anche se pensi ci sia Crisi).

Ciao e ben tornato/a in questo articolo voglio insegnarti 9+1 strategie molto potenti per incrementare il numero dei potenziali acquirenti che ti contatteranno per acquistare casa tua.

Queste sono solo alcune delle strategie che devi cominciare a mettere in azione per vendere la tua casa velocemente e al miglior prezzo di mercato e che faranno immediatamente salire il numero dei clienti che ti contatteranno, anche se ti sembra che in questo momento il mercato sia in crisi.

Queste Strategie mi hanno portato in pochi anni a  sostanziali incrementi di vendite!

Una serie di informazioni, tecniche e strategie che ho imparato a fronte di: studio, lavoro sul campo e formazione.

Ma tu non avrai bisogno di diventare un Consulente Immobiliare Professionista per apprendere tutto ciò che ti serve per partire con la vendita di casa tua e realizzare un risultato importantissimo e immagino insperato.

Ok ma adesso cominciamo!!!!!

  1. Cartello.

Immagino tu sia Sorpreso!!!

Pensavi partissi con “effetti speciali”?

Invece no, il buon vecchio cartello VENDESI fuori casa, che ormai è sempre più sottovalutato, è ancora un sistema molto valido per attrarre clienti in target.

Mi capita sovente che molte persone non vogliano metterlo perché non vogliono fare sapere della loro intenzione di vendere casa.

Se ci pensi bene non è un’idea molto furba: è come se un negozio non mettesse la propria merce in vetrina o non mettesse l’insegna perché non vuol far sapere cosa vende.

Ricordati sempre il detto che dice: “il venditore timido ha figli magri“.

Una considerazione che mi sento spesso fare è “La mia casa è in una via poco trafficata e il cartello lo vedranno pochissime persone“.

In risposta a ciò faccio sempre questo esempio: mi capitò di prendere in gestione una villetta da vendere in una stradina di campagna. Come da prassi misi sulla recinzione il mio “bel” cartello VENDESI bene quella casa fu acquistata da una coppia che sbagliò strada e vide il mio cartello!!!!

Con questo non voglio dire che la tua casa sarà acquistata da qualcuno che sbaglierà strada, ma voglio farti capire che nella vendita di immobili non bisogna mai scartare a priori nessuna possibilità.

Ovviamente il cartello deve essere usato in maniera idonea, altrimenti attira molti curiosi e perditempo.

Ti starai chiedendo come mai nell’era di internet sia ancora uno dei migliori sistemi?

Prova a pensare: ha un costo bassissimo, non necessita di grandi competenze, lavora 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, chi ti chiama ha già un’idea della zona e dell’immobile dall’esterno e quindi non ti farà obiezioni su queste due caratteristiche.

Ti consiglio di citare alcune caratteristiche base della tua abitazione ad esempio indica già quante camere e quanti bagni ha, o com’è composta così riuscirai a fare una prima pre-qualifica dei potenziali acquirenti. Inoltre deve essere, ben in vista ed avere un numero di telefono facilmente individuabile.

      2. Lista conoscenti.

Sfruttare il passaparola è una cosa che pochi fanno ma che può dare ottimi risultati.

Ricordati che la maggior parte delle aziende di successo lavora col passaparola dei clienti soddisfatti.

Impara anche tu a sfruttare lo stesso sistema tramite tutte le persone che ti conoscono e che quindi hanno fiducia e stima in te.

Una domanda che potresti farmi è: ” Ma come faccio a ricordarmi tutti i miei conoscenti e a contattarli?“.

La cosa più semplice che ti consiglio di fare è quella di sfogliare la rubrica del cellulare.

Poi ci sono quelle persone di cui magari non hai il numero di telefono ma che incontri quasi tutti i giorni o tutte le settimane, tipo i vari negozianti, il benzinaio, il parrucchiere, eccetera eccetera.

Ma come contattarli?

Beh, ti consiglio di contattare di persona , magari con una telefonata, le persone per te più influenti e che possano avere contatti interessate ad acquistare la tua casa. Le altre le puoi contattare mandandogli un simpatico messaggino per informarle che hai messo in vendita la tua casa.

      3. Social.

Sempre più diffuso è l’uso dei social per vendere oggetti di ogni genere, adesso vi è entrato di prepotenza anche il mercato immobiliare.

Sicuramente puoi mettere degli annunci nei vari gruppi locali, nei vari Marketplace e sul tuo profilo ma, quello che funziona di più è un annuncio sponsorizzato che prenda clienti in target.

L’organico (in parole povere il gratuito) non funziona quasi più ormai, perché Facebook e Instagram sono inondati di annunci a pagamento e di conseguenza gli annunci non sponsorizzati compaiono a pochissime persone.

Perciò quello che devi fare è un annuncio geo-localizzato sulle zone dove potrebbe trovarsi il potenziale acquirente  e targettizzato sulla fascia di età dei potenziali acquirenti interessati al tuo immobile.

Inutile dirti che devi curare molto le fotografie, l’emozione che trasmette l’annuncio oltre alle caratteristiche del tuo immobile per evitare di attirare persone che cercano qualcosa di diverso e quindi perdere tempo.

     4. Annunci internet

Ormai tutti gli agenti immobiliari si riempiono la bocca dicendo che fanno una gran pubblicità su internet. Dico sempre che dire internet è come dire automobile.

Cioè è come dire niente, nel senso che ci sono decine di marche di automobili e centinaia di modelli.

Internet é la stessa cosa, quindi adesso ti insegno quello che devi fare per attirare il maggior numero di clienti acquirenti in linea con il tuo immobile.

Prima di tutto devi pubblicizzare il tuo immobile sul maggior numero possibile di siti perché non sai mai dove può cercare il tuo potenziale cliente.

Fare un annuncio solo su siti di vendita generalisti (cioè dove c’è in vendita di tutto e non solo immobili) è come buttare un secchio d’acqua nel deserto. Non serve a nulla, non perchè non siano efficaci ma da soli non bastano

L’altra cosa che devi fare è mettere delle fotografie ben realizzate che esaltino i pregi della tua casa ma che siano realistiche in modo da non attirare potenziali clienti che poi rimarranno delusi dalla realtà.

Inoltre devi creare un annuncio che parli la lingua dei tuoi clienti e che attiri la loro attenzione.

Per fartela semplice è inutile che tu faccia un annuncio che attiri un single che cerca un appartamentino “figo” quando casa tua si adatta soprattutto ad una famiglia di modeste pretese. Perderesti tempo in visite inutili e non venderesti mai la tua casa.

Infine, la cosa più importante che devi fare è quella di aggiornare molto frequentemente i tuoi annunci in modo che non vadano a finire oltre la quinta pagina dei portali perché in quel caso non la troverebbero più.

Quasi nessuno sa ( e anche pochi agenti immobiliari sanno), che un annuncio diventa vecchio dopo pochi giorni che è stato inserito nei vari siti.

Questo perché ad ogni ora vengono inseriti nuovi immobili in vendita che spingono in fondo gli annunci già inseriti tra cui anche il tuo.

Questo per dirti che: se un potenziale acquirente cerca una  casa con caratteristiche simili alla tua ed è già passato  un mese dalla pubblicazione del tuo annuncio,  probabilmente non lo troverà e quindi non ti contatterà.

    5. Brochure in zona.

Uno dei segreti poco conosciuti da chi vende casa (compresi gli agenti immobiliari ) è che oltre il 70% delle persone che acquistano casa in una certa zona lo fanno perché  già ci abitano o  perché hanno dei legami (parenti, lavoro ecc).

Proprio per questo una delle migliori azioni per attirare più potenziali acquirenti  interessati al  tuo immobile,  è la distribuzione di brochure che parlano della vendita del tuo immobile. Le dovrai mettere nelle cassette postali della zona e dei quartieri limitrofi per informare i residenti che casa  tua è in vendita.

Sicuramente è un lavoro duro ma è una delle azioni che porta il maggior numero di risultati sia in termini quantitativi che qualitativi.

Se non hai voglia di farlo, ti consiglio di trovare qualcuno che lo faccia al  tuo posto perché perderesti delle ottime opportunità non mettendo in atto questa strategia

   6. Telemarketing in zona.

Per la stessa ragione di cui sopra una delle azioni da fare è  quella di chiamare i residenti della zona e delle zone limitrofe.

Certamente starai pensando:” Ma se già ho distribuito le cartoline a cosa serve fare anche delle telefonate?

Giusta obiezione.

La risposta è semplice: molte volte le persone non leggono le brochure che trovano nella cassetta postale perché si confondono con tanta altra pubblicità. Ecco che la telefonata offre maggiori opportunità di recuperare ulteriori acquirenti o per stimolarli a segnalarti potenziali acquirenti di loro conoscenza.

Lo so, è un lavoro pesante, soprattutto dal punto di vista emotivo perché chiamare delle persone che non si conoscono mette a disagio. È anche per questo che la quasi totalità degli agenti immobiliari non lo fa se non ha un metodo più che collaudato per farlo!!!

Anche qui ti consiglio di dedicare un paio di ore al giorno a questo sistema e vedrai i frutti arrivare velocemente.

     7.  Mailing List.

Stesso concetto della rubrica del cellulare.

Magari ci sono molte persone di cui non hai il numero di telefono ma hai l’indirizzo email.

Certamente so che non hai un database di mail di persone che cercano casa come abbiamo noi, ma puoi mandare una mail e informare della tua casa in vendita a tutte le persone di cui possiedi una mail.

       8.  Strappini.

Hai presente quei biglietti che vedi nei negozi o nelle fermate dell’autobus in cui si pubblicizza qualcosa in vendita e ci sono i numeri di telefono che si possono strappare?

Ecco, questo è quello che devi fare anche tu nella tua zona.

 

  9.Cartelli in prossimità della casa.

“Ma se mi hai già detto di mettere il cartello fuori casa a cosa servono altri cartelli?” 

In realtà potrebbe succedere che l’acquirente giusto non passi davanti casa tua o non noti il cartello.

Questo perchè non bisogna scartare nessuna opportunità. La zona in cui si trova la tua abitazione andrebbe tappezzata di cartelli plastificati (così non si rovinano con le intemperie) e in formato A4 ricorda che andrebbero riattaccati ma mano che si staccano o che vengono staccati.

Anche qui numero di telefono leggibile e soprattutto descrizione delle caratteristiche della tua abitazione in modo che ti chiamino solo persone in linea.

 

Applica queste 9 strategie e vedrai aumentare in maniera esponenziale il numero di persone in target che ti chiameranno per vedere casa tua

A quel punto fagli un’intervista telefonica di pre-qualifica.

Poi il tocco finale, la ciliegina sulla torta, è quello di preparare bene la tua casa prima degli appuntamenti. Organizza le visite una dopo l’altra per far si che le persone percepiscano la concorrenza di altri potenziali acquirenti e siano spinte a fare un’offerta più velocemente e soprattutto senza chiedere sconti osceni.

Credevi mi fossi dimenticato della decima strategia? No assolutamente.

10. Se vuoi vendere la tua casa velocemente e al miglior prezzo di mercato possibile contattaci e tutto quello che hai letto fin’ora (e molto altro) sarà a tua disposizione. Non perdere altro tempo contattaci e prenota la tua consulenza cliccando qui

A presto Alessio Modonesi

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *